In cosa consiste la marcatura CE?

La marcatura CE consiste in un cartellino apposto dal fabbricante sul singolo manufatto che attesta (sotto la responsabilità del fabbricante) la conformità di un prodotto ad una Dichiarazione di Prestazione (DOP) in forza di un controllo di Produzione in Fabbrica (FPC) certificato da un Organismo Notificato.

La forma ed il contenuto del cartellino che contiene la marcatura CE è stabilita nell'Annesso ZA di ciascuna norma di prodotto o, in mancanza di questa, da una Valutazione Tecnica Europea  (ETA).  Nel primo caso tale cartellino, subito dopo il simbolo in grassetto CE e prima delle caratteristiche del manufatto, deve contenere:

1) Le generalità del produttore;

2) Il numero ed il titolo della norma europea applicata;

3) Il numero di certificato FPC rilasciato dall'ENTE NOTIFICATO;

4) Numero identificativo dell'ORGANISMO NOTIFICATO;

Un Organismo, per essere "Notificato" (da parte di un Governo Nazionale alla Commissione Europea) si deve "accreditare" presso l'Organismo Nazionale di Accreditamento che, per l'Italia, è il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico).

Naturalmente, per poter avere il Certificato FPC di un Organismo Notificato, il Fabbricante deve anche possedere una lunga serie di requisiti e di certificati.