Come si definiscono e quali implicazioni hanno i Componenti di serie e quelli di Produzione Occasionale?

Il riferimento normativo è il DM 14/01/08 al par. 4.1.10 Norme ulteriori per le strutture prefabbricate.

2' capov.: Rientrano nel campo di applicazione delle presenti norme i componenti prodotti in stabilimenti permanenti o in impianti temporanei allestiti per uno specifico cantiere, ovvero realizzati a piè d'opera.

3' capov.: Componenti di serie devono intendersi unicamente quelli prodotti in stabilimenti permanenti, con tecnologia ripetitiva e processi industrializzati, in tipologie predefinite per campi dimensionali e tipi di armature.

4' capov.: Di produzione occasionale si intendono i componenti prodotti senza il presupposto della ripetitività tipologica.

7' capov.: Nel caso di prodotti coperti da marcatura CE, devono comunque essere rispettati, laddove applicabili, i par. 11.8.2, 11.8.3.4 e 11.8.5 delle presenti Norme Tecniche (da notare che la marcatura CE riguarda e tratta indistintamente Componenti di serie o di produzione occasionale).

Quindi se un Sistema Costruttivo, previsto in un Progetto esecutivo, prevede elementi costruttivi non prodotti a catalogo, cioè secondo "tipologie predefinite per campi dimensionali e tipi di armature" ma bensì elementi progettati ad hoc, sia in quanto a dimensioni geometriche che in quanto ad armature, ed a maggior ragione se solo parzialmente prefabbricati (o semi-prefabbricati), perchè completati in opera con un getto integrativo, non c'è alcun dubbio che trattasi di elementi "di produzione occasionale", cioè in altri termini prodotti su commessa (cioè su progetto specifico) e non a magazzino.

In questo caso, del tutto tipico con Travi semi Prefabbricate o Tralicciate e con Pilastri a Nodo Umido Strutturale (ma anche nei casi di Sistemi a secco progettati e prodotti su Commessa, cioè quasi tutti), il Progettista fornirà nella sua Relazione di calcolo le dimensioni geometriche e le armature del singolo elemento strutturale, in sintonia col par. 10.1 delle NTC al capov. 5 che recita "Il Progettista resta comunque responsabile dell'intera progettazione strutturale" .

Tale procedura costituisce prassi abituale nei progetti con manufatti prefabbricati in quanto la marcatura CE degli stessi è indifferente al tipo di produzione, in serie od occasionale, essendo tali concetti connessi alla Qualificazione nazionale dei prefabbricati, cioè al Caso B) del par. 11.1 delle NTC.